16 Dicembre 2017
[]

Documenti, modelli Patronato

Dimensione: 115,63 KB

  1. Quando ha cessato il rapporto di lavoro? (ci sono 68 gg di tempo dopo la cessazione del rapporto per poter accedere al sussidio. Meglio se si riesce a fare nella prima settimana, perché dal 7gg si inizia a togliere ogni giorno successivo dal compenso).
  2. Hai almeno trenta giorni lavorativi nell’ultimo anno? (se si ad entrambe le domande si può accedere)
  3. Documenti:
  • MOD. SR163 (firma iban della Banca, per evitare contestazioni post); OBBLIGATORIO
  • Ultima obusta paga recente per recuperare i dati dell’azienda; (per verificare se non fosse inserito)
  • Lettera di licenziamento (visione ultimo giorno lavorativo);
  • Fotocopia della Carta di Identità; OBBLIGATORIO (da scannerizzare dall’ufficio)
  • Fotocopia del Codice Fiscale;

Dimensione: 80,87 KB
Dimensione: 64,64 KB
Non ci sono domande particolari. La documentazione viene richiesta successivamente all’appuntamento (primo esplorativo) da chiedere.
Dimensione: 112,55 KB
1. Documento di identità del richiedente.
2. Data del matrimonio e del decesso del dante causa (defunto).
3. Codice Iban o numero libretto postale per accredito della pensione di uno degli eredi.
4. Ultima dichiarazione dei redditi dell’erede (se l’ha fatta).
5. Categoria e numero di pensione del dante causa (facoltativo lo ritrova l’operatore facilmente).
Rateo della Tredicesima
1. Documento di identità di tutti gli eredi.
2. Codice Iban o numero libretto postale per l’accredito, almeno di uno degli eredi (oppure di tutti quelli che vogliono riscuotere).
3. Se riscuote uno per tutti, serve anche la delega di tutti gli altri, verso l’unico riscossore.

DOMANDA DI INVALIDITA’ - AGGRAVAMENTO DI INVALIDITA’

1. Certificato telematico (SS3) redatto dal medico curante.
2. Successivamente, il richiedente verrà convocato per una visita all’AUSL
3. Dopo aver esaminato i referti, la commissione medica esprimerà la sua valutazione/responso e se positiva avrà diritto all’invalidità sulla % di danno riscontrato (inviata per raccomandata alla residenza dell’utente).
4. Da qui partire per capire se possibile fare la domanda di accompagnamento o per i permessi della 104.

ASSEGNI FAMILIARI (ANF)
1. Se la domanda viene fatta nei primi 6 mesi dell’anno, presentare i redditi dell’anno precedente (es. gen-mag.2017 portare quelli del 2015, se mag-giu. quelli del 2016). Se la domanda viene fatta dal 1 di luglio, serve comunque il reddito dell’anno precedente.
2. Per separati, divorziati e non coniugati è necessaria l’autorizzazione (con data di scadenza) dell’altro genitore (o chi ne fa le veci). Richiedere ai colleghi del Patronato la necessaria modulistica (on line non c’è).
3. Se l’utente lavoro come colf o badante fornirgli/le anche il modulo SR163 per l’accredito della cifra dovuta.

MATERNITA’ OBBLIGATORIA
1.Certificato medico (con data presunta del parto).
2.Se sono COLF/BADANTI serve SR163 per l’accredito sul conto corrente.
3.Se FACOLTATIVA (dopo l’obbligatoria) sono quattro mesi di estensione, senza contributo.


CONGEDO PARENTALE
1. Codici fiscali dei genitori e del figlio (assenza 6 mesi dal lavoro massimo, con il 30% di contribuzione).
2. Se rinuncia può richiedere il BONUS VOUCHER per asilo nido o babysitter (vedi sotto).

BONUS VOUCHER BABY SITTING o ASILI NIDO
1.Presentazione dell’ISEE.
2.In caso di babysitter serve avere anche il contratto aperto.
3.In caso di asilo nido, servono i dati della struttura (nome, via) e informarsi se sono abilitate alla ricezione del voucher (soprattutto attenzione sugli asili privati).



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]