17 Gennaio 2018
[]

IL BATTISTA E NOI

10-01-2018 21:11 - Riflessioni di Don Antonio
Tu continui a inviare i tuoi messaggeri,
come il Battista nei tempi lontani.
Si tratta di riconoscerli sul nostro cammino:
grandi e piccoli, famosi o sconosciuti.
Bisogna scrutare nella notte,
ascoltare al di là dei rumori,
attivare la mente e il cuore.
La loro voce ha bisogno di silenzio interiore.
Perché possono nascondersi
anche nei panni di un povero.
Impossibile accorgersi di loro
se le vie d´accesso al nostro cuore
si sono fatte tortuose e impraticabili,
lastricate di orgoglio,
delimitate da egoismo e vanità.
Solo l´amore le rende larghe e diritte,
buone per il cammino dei poveri e di Dio.
Ed è questa la conversione:
fare nuovi il cuore e la vita,
capovolgere i criteri di valore e di giudizio
per fare nostra la mentalità del Cristo.
Ma sarà possibile senza umiltà,
senza il desiderio sincero di cambiare?


Fonte: Don Antonio Cecconi

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]