SOVRAINDEBITAMENTO, A PONSACCO APRE LO SPORTELLO ACLI “RIPARTO” PER AIUTARE FAMIGLIE E PICCOLE IMPRESE A GESTIRE LA PROPRIA SITUAZIONE DEBITORIA

Servizio promosso nell’ambito della sperimentazione nazionale promossa da Acli e Movimento Consumatori e finanziata da Ministero del Lavoro e Politiche Sociali

Accedere è semplice: basta chiamare lo 0587.732062 (oppure scrivere all’indirizzo mail centralino.nordtoscana@acli.it e prenotare un appuntamento. Il servizio è gratuito

 

 

PISA, venerdì 2 settembre 2022 – Via Nazario Sauro 15, a Ponsacco. E’ la sede del patronato Acli della città del Mobile e da qualche giorno pure quella di “Riparto”, lo sportello per aiutare famiglie e aziende alle prese con problemi di sovraindebitamento, ossia nell’impossibilità di far fronte ai debiti contratti, situazioni già presenti prima della pandemia e cresciute in modo esponenziale per le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza sanitaria e, più recentemente, anche della crisi energetica.

Da qui la decisione di aderire a “Riparto”, una sperimentazione nazionale promossa da Acli e Movimento Consumatori in 27 province d’Italia grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ottenuto partecipando al bando per le associazioni di promozione sociale e finalizzato al raggiungimento del Goal 1 “Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo” degli obiettivi dell’Agenda Onu 2030.

Chiedere aiuto è semplice: basta chiamare lo 0587.73262 (la mattina dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il pomeriggio dal lunedì al giovedì dalle 14 alle 17) oppure scrivere all’indirizzo mail centralino.nordtoscana@acli.it e prenotare un appuntamento. Il servizio è gratuito e si propone proprio la risoluzione e ripartenza da situazioni di sovraindebitamento: operatori Acli qualificati forniranno informazioni sulla propria condizione debitoria e sulla formazione del debito, forniranno informazioni sulle procedure per affrontare situazioni di sovraindebitamento, assistenza nelle fasi ex ante ed ex post relative alle procedure di ristrutturazione volontaria del debito e accompagnamento nelle accesso ai sistemi di risoluzione alternativa delle controversie, oltre a offrire i basilari strumenti di educazione finanziaria per la ripartenza (dal bilancio familiare alla gestione del credito e consumi).

Il progetto prevede anche l’organizzazione di seminari informativi on line rivolti a operatori, assistenti sociali, volontari, avvocati e psicologi, curati dall’avvocata Gisella Seghettini. Due quelli già in programma: il primo venerdì 23 settembre dalle 15 alle 17, il secondo lunedì 10 ottobre dalle 16 alle 18. Per informazioni e iscrizioni ai seminari: puntofamigliapisa@acli.it e 392.3494890

 

Ufficio Stampa

Acli Pisa